Corsi di formazione

Sulla base dei miei spostamenti pendolari che mi portano a casa ambiente 7 000 km all'anno, (Vélotaf come alcuni dicono nel gergo del ciclismo) ho iniziato più tempo di allenamento e le distanze per prepararmi all'avventura di giugno 2018.

Aggiornerò regolarmente questa pagina per elencare le rotte completate.

Allenamenti con Silky un trailer caricato per il bivacco


Fine settimana di 5-6 Maggio 2018

Uscire dalla mia zona di comfort senza problemi è stato l'obiettivo di questo fine settimana.

Ho detto senza problemi, quindi partenza per 15h direzione campeggi 3 laghi.

Inizialmente volevo andare al campeggio Swan Island (sempre nello spirito di assorbire Sun Trip), ma l'accesso era vietato 19 ore a causa dello spettacolo equestre.

Ho guidato tranquillamente 80 km, ho attraversato Yenne, per arrivare finalmente a Saint Jean de Chevelu con il sole. Sono stato in grado di scegliere una posizione in una zona soleggiata.

Mi ci è voluto 18 mn per montare la tenda della serata senza vento o pioggia ... e 2 ore il giorno dopo per riordinare, pranzare, blablater e foto per i curiosi ammiratori. Dovrò ottimizzare il tempo per le spiegazioni o ridurre la mia distanza giornaliera stimata!

In breve, una partenza per 9h30.

Sto andando al campo di Swan Island, che dovrebbe ospitare presto tutti gli Suntripers.

Per andare lì, ho attraversato la montagna attraverso il Chat Tunnel, che per alcuni mesi ha avuto una seconda traversata per pedoni e ciclisti. Questo tunnel ha un soffitto piatto, sembra di passare attraverso un tubo quadrato, freddo, umido e odoroso di cemento. Ma evitiamo la salita del Pass du Chat.

Sulla via del ritorno ho usato l'app mobile Osmand invece di Garmin. Per mancanza di esperienza ho preso la destinazione di Relais du Mont du Chat e quando ho visto il cartello che annunciava la pendenza di 12 km a 7% ho capito che non era il passo del Gatto che mi era stato detto facile da scalare.

È stata l'occasione per mettermi alla prova su un collare più grande rispetto al passo Granier.

Quindi sì ho messo a terra più volte, avevo paura delle altezze, ho avuto problemi con il motore mi ha lasciato pianta quando faceva troppo caldo. Quando le macchine salivano o scendevano mi avvicinavo un po 'troppo vicino al limite senza barriere e mentre avanzavo come una chiocciola avevo delle lacune sulla strada che non rassicuravano nessuno.

Ho anche rimosso i ganci sotto le scarpe per essere sicuro di non bloccare il piede sul pedale, perché c'era la caduta assicurata. I riavvii su un pendio ripido erano piuttosto delicati con i ganci che dovevano essere evitati per essere appesi. Un'impressione del primo corso in bicicletta, prova più volte una partenza fallita.

Sono comunque riuscito a salire e ho approfittato della pausa al Relais du Mont du Chat.

C'erano persone alla staffetta: ciclisti, motociclisti, escursionisti, automobilisti. E le persone desiderose di capire quella di seta. Ho passato del tempo a discutere (di nuovo), ho apprezzato i bravos per la salita e il tempo andava avanti e dovevo tornare nella mia zona di comfort e mangiare con la mia famiglia.

Ma il tempo non è elastico su richiesta. La batteria ben ricaricata di discesa vede anche che avrei potuto caricarne un'altra! Le pastiglie dei freni hanno perso più spessore (dovrò pensare che ne prendo parecchi di riserva).

E volevo continuare a testare l'app Omand. Bello essere guidato dagli auricolari Bluetooth e dallo schermo luminoso di Samsung S8 ... che ho potuto acquistare con le tue donazioni dal gattino Leetchi (grazie mille ai miei donatori perché il lavoro sul cellulare Huawei P9 spesso ha perso il GPS). Voglio anche per descrivere questo evento, scrivendo solo lo S8, solo per testare la scrittura, senza computer o tablet e finora funziona bene. Un po 'lento ma funziona.

In breve, la mia conclusione con Osmand è che i percorsi che mi proponeva erano peggiori della modalità bike di Google maps. Le deviazioni che fanno più km e ad un certo punto un cul de sac e che attraversano un sentiero di ghiaia che ho voluto mettere alla prova solo per vedere i limiti ... e che era un limite! Ho dovuto smontare, la bici è caduta ... In breve ho fatto un'inversione a U per tornare su un asfalto dipartimentale (la benedizione) e la piccola salita abbastanza ripida e io a chi mancava il succo e ho visto passare il tempo .

Non ho voglia di tornare ancora una volta a 22h, so che posso farlo, se necessario, e l'aumento del relè mi aveva molto stanco. In Suntrip mi sarei preso del tempo per mangiare, riposare e probabilmente per andare al bivacco un po 'più avanti fino a quando il tempo lo consentiva. Ho giocato la mia opzione B e ho chiesto alla famiglia di unirsi a me sulla strada.

Christel, mia moglie e Sylvain, mio ​​figlio venne a unirsi a me a Dolomieu, a 50 km da casa. Mentre rotola come un asino, sono stato trasportato come un asino. Rimasi nel furgone, comodamente seduto su uno stivale di paglia, solo per guardare Silky One. Il telaio della moto ha battuto un po 'e devi tenere il trailer al riavvio della macchina, ma puoi trasportare Silky in un furgone a due posti.

Molti test durante questo viaggio, ma pochi chilometri hanno viaggiato.


Domenica 15 April 2018

Ho dovuto testare un collare. Quindi, perché non passare una piccola categoria 2 per attraversare la Chartreuse. E poi l'opportunità di superare 200 km.
Ci ho pensato Corinne e Franck chi vive la Flachère. Colgo l'occasione per ringraziarli per il loro caloroso benvenuto. Il caffè non era troppo per affrontare la strada di casa, che era più facile che andare. Ma più scuro alla fine del viaggio da quando sono arrivato per la zuppa a ... 22 h.

Devo dire che sono partito più tardi del previsto: 7h45 invece di 7h! (C'è progresso nell'ora di partenza). Quindi un bel grande giorno per avere finalmente ha viaggiato 250 km.

Ho visto l'aumento della temperatura del motore a 90 ° nella salita del passo Granier e ho scoperto a Chapareillan un bellissimo paesaggio con una temperatura primaverile che mi ha fatto sentire bene.

Rivivi il percorso St Bo - La Flachère su Google Earth: relive link

Ho visto montagne innevate da Chapareillan (mi dispiace per la qualità che non rende omaggio alla sensazione che ho avuto): collegamento youtube

Rivivere Il Flachère corso - L'Isle d'Abeau (non l'ho fatto fino a St Bo, il Garmin mi lasciò di notte!): relive link


Domenica 8 April 2017

Piccola uscita questa domenica nella storia dei Bauges per immergermi nello spirito del Sun Trip. Volevo visitare il lago Bourget ma con una partenza a 11h anziché 7 in programma. (Dovrò ottimizzare l'operazione di partenza del mattino), mi sono biforcato su Avressieux per vedere la conoscenza che abbiamo accolto molto bene Silky e me.
120 km con tempo semi coperto. Ho visto un 266 w, il massimo attuale trovato. Ma al ritorno ho ancora rosicchiato la mia capitale da watt hour.
Grazie ancora al Barthélémy per il loro benvenuto.


Venerdì 9 marzo 2018

Prendo la strada per andare al weekend di preparazione per il Sun Trip 2018 a Collonge le Madeleine. Con lo staff e altri Suntripeurs 35 vivremo il fine settimana per preparare l'avventura futura.

Lungo la strada ho percorso 184 km in 9h13m, in media 20 km / h, 1303 in salita e 1064 in discesa.
Nuvoloso con raffiche di vento.

Piccola carica della batteria. Un problema di saldatura ha provocato la disconnessione di Genasun (MPPT), la miccia di 10A da cambiare.

Il ritorno ha avuto luogo a condizioni più severe, il vento abbastanza forte, pioggia e persino grandine in Bresse (pannelli ouch tutte belle! Effect?). E per finire, l'ultimo 60 km senza alcuna assistenza elettrica. Ho maledetto le mie saldature e ho apprezzato il piccolo vassoio (vedere l'articolo su questo argomento). Ore 12 morali per tornare a casa ... mentre per strada avevo 9h13!

La registrazione è stata fatta da un bordo Garmin 1000.

Dimanche 31 décembre 2017

La prima uscita con Silky One è stata caricata sul blocco delle sue batterie per l'ultimo giorno dell'anno 2017. Il viaggio di andata, Saint-Bonnet de Mure - Innimond, la storia di fare lo stesso viaggio fatto in precedenza senza batteria con il trailer di ATV +.

analista del ciclo di lavoro

Ho messo all'incirca lo stesso tempo e ho percorso lo stesso km con il rimorchio MTB + senza motore ma con meno fatica che suggerisce la possibilità di percorrere una distanza maggiore (da controllare in una guida futura).

Ho approfittato di una deviazione proposta da Google Maps dai boschi per testare i percorsi con buche e area acquatica dove ho incontrato solo cacciatori che sono venuti in 4 × 4. Gli ammortizzatori sono molto efficaci e la posizione di Azub 6 è molto comoda per vedere la strada e impostare il piede se necessario.

Ho raggiunto il limite impostato nelle impostazioni del Cycle Analyst ovvero attorno a 39 V per interrompere l'uso della batteria. Ho usato 873 Wh per questa corsa per una media di 6,2 Wh / km. D'altra parte, ero fuori dalla batteria 20 km prima dell'arrivo, proprio quando un vento abbastanza forte da deportarmi si alzò. Ero felice di avere il piccolo altopiano in rilievo sulla salita (piccola salita ancora a fine giornata) Colombiers-Saugnieu.

analista del ciclo - wh / km


Allenamenti con il trailer ATV + caricato (senza assistenza elettrica)

Data Percorso Dist km Durata D + m Vedere Note
Ottobre 22 2017 AR Saint Bonnet de Mure - Innimond 115 6h10 Pensa a cambiare le magliette prima di andare giù
Ottobre 8 2017 AR Saint Bonnet de Mure - La costa di Saint-André 117 6h26 Rivivere
Agosto 27 2017 Feurs - Saint Bonnet de Mure 82 4h39 1103 Rivivere La giornata calda ma tornata molto più semplice di 26
Agosto 26 2017 Saint Bonnet de Mure - Feurs 82 5h20 846 Giornata molto calda. I Monts du Lyonnais, ci sono le montagne!
Agosto 15 2017 Saint Hilaire du Touvet - Saint Bonnet de Mure 131 6h25 625 Torna molto più facile di quanto non sia. Le mappe di Google non sono necessariamente molto affidabili per i ciclisti ...!
Agosto 14 2017 Saint Bonnet of Mure - Saint Hilaire du Touvet 127 7h25 1464 Giornata calda L'ultima salita a 9% è stata spietata, troppo cramping e troppo brutta ..
Agosto 9 2017 Italia. Partenza da Rubiana, salita diretta alla colla del Lys 9 1h20 693 Montato senza fermarsi e senza troppa sofferenza. Grigio e fresco all'arrivo
Agosto 8 2017 Italia. Inizia Rubiana e sali la colla del Celle per poi scendere nella valle e salire fino alla colla del Lys 43 4h20 1300 Alcune soste lungo la salita. Duro sull'ultimo km

Nota: i passaggi eseguiti in Strava sono realizzati dal mio cellulare Android P9 Lite Android.